DAL 1° GENNAIO 2019 OGNI AZIENDA DOVRÀ INVIARE E RICEVERE FATTURE IN FORMATO ELETTRONICO

Panthera Srl ha predisposto una soluzione per il governo della nuova normativa inerente l’obbligo di passare alla Fatturazione Elettronica B2B per i titolari di partita IVA a condizione che le cessioni di beni e le prestazioni di servizi siano poste in essere tra soggetti residenti o stabiliti nel territorio dello Stato Italiano.

Quando entra in vigore la nuova normativa?

1° LUGLIO 2018: fattura elettronica obbligatoria per le CESSIONI DI BENZINA O GASOLIO per autotrazione e per le prestazioni rese da SUBAPPALTATORI nel quadro di un contratto di appalti pubblici;

1° SETTEMBRE 2018: fattura elettronica obbligatoria nei confronti dei soggetti extra-UE per quanto riguarda le fatture emesse in ambito TAX FREE SHOPPING;

1° GENNAIO 2019: fattura elettronica obbligatoria per TUTTE le operazioni tra privati, persone fisiche e giuridiche.

PRINCIPALI FUNZIONALITÀ

L’invio delle fatture funzionerà con regole identiche a quelle oggi previste per la fatturazione elettronica destinata alla Pubblica Amministrazione.

1. CREAZIONE DEL DOCUMENTO IN FORMATO XML

Le fatture attive e passive dovranno essere esclusivamente in formato XML. Una fattura cartacea è come se non fosse mai stata emessa.

2. INVIO DELLA FATTURA TRAMITE SDI DEL NUOVO FORMATO XML

I documenti validi vengono firmati automaticamente e inoltrati allo SDI (il Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate), che produrrà ed invierà, sempre in formato XML, la ricevuta di consegna o l’eventuale notifica di scarto in attesa della correzione e del nuovo invio del documento. Le fatture elettroniche XML devono contenere inoltre il codice identificativo del destinatario. Tutte queste informazioni sono disponibili e visualizzate dal MONITOR PANTHERA.

3. CONSEGNA AL DESTINATARIO

Il Sistema di Interscambio SDI recapita la fattura al codice destinatario e rimane in attesa che questi lo acquisisca e lo convalidi. Tale ricevuta viene poi recepita dal MONITOR PANTHERA secondo le modalità previste dalla normativa vigente.

4. CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA

È previsto un obbligo di conservazione sostitutiva delle fatture, sia emesse che ricevute, per un periodo di 10 anni.

La soluzione è FP - Fatturazione Elettronica B2B di Panthera, che consente di:

  • avere a disposizione nuovi campi anagrafici per raccogliere i dati necessari alla fatturazione elettronica B2B;
  • generare le fatture elettroniche in formato XML;
  • inviare le fatture in formato XML, firmate digitalmente, allo SDI;
  • gestire le notifiche dello SDI;
  • ricercare le fatture per data, stato, destinatario, partita iva e codice fiscale;
  • accedere alle fatture in formato XML e alle notifiche tramite un pratico monitor, che consente di visualizzare l’elenco delle fatture e il loro stato (non ancora notificate, accettate, scartate);
  • ricevere le fatture passive in formato XML dallo SDI verificando contestualmente l’esistenza del fornitore in anagrafica e l’eventuale riferimento d’ordine (opzionale);
  • accettare o rifiutare le fatture ricevute con la possibilità di inserire un’annotazione;
  • inviare la notifica di accettazione o rifiuto allo SDI/Fornitore;
  • stampare la singola fattura elettronica (o un range di più fatture selezionate) nel layout previsto dallo SDI

Vantaggi

  • Migliore attuazione dell’intero processo grazie all’eliminazione delle attività a forte contenuto manuale
  • Abbattimento dei tempi di esecuzione dei processi e semplificazione delle attività
  • Tracciamento dell’esito nell’ambito dell’invio della fattura
  • Riduzione dello spazio destinato agli archivi della documentazione fiscale e riduzione dei costi di gestione delle informazioni da scambiare con la controparte (questi risparmi sono stimati superiori ai tre euro a fattura per la sola conservazione sostitutiva e fino a cinquanta euro per l’intero ciclo ordine-pagamento)
  • Controlli fiscali semplificati grazie alla conservazione elettronica e all’indicizzazione delle fatture
  • Rimborsi entro 3 mesi successivi alla presentazione della dichiarazione
  • Accertamenti e controlli fiscali ridotti a 4 anni
  • Esonero dall’obbligo di apposizione del visto di conformità