DAL 1° GENNAIO 2019 OGNI AZIENDA DOVRÀ INVIARE E RICEVERE FATTURE IN FORMATO ELETTRONICO

Panthera Srl ha predisposto una soluzione per il governo della nuova normativa inerente l’obbligo di passare alla Fatturazione Elettronica B2B per i titolari di partita IVA a condizione che le cessioni di beni e le prestazioni di servizi siano poste in essere tra soggetti residenti o stabiliti nel territorio dello Stato Italiano.

Quando entra in vigore la nuova normativa?

1° LUGLIO 2018: fattura elettronica obbligatoria per le CESSIONI DI BENZINA O GASOLIO per autotrazione e per le prestazioni rese da SUBAPPALTATORI nel quadro di un contratto di appalti pubblici;

1° SETTEMBRE 2018: fattura elettronica obbligatoria nei confronti dei soggetti extra-UE per quanto riguarda le fatture emesse in ambito TAX FREE SHOPPING;

1° GENNAIO 2019: fattura elettronica obbligatoria per TUTTE le operazioni tra privati, persone fisiche e giuridiche.

PRINCIPALI FUNZIONALITÀ

L’invio delle fatture funzionerà con regole identiche a quelle oggi previste per la fatturazione elettronica destinata alla Pubblica Amministrazione.

1. CREAZIONE DEL DOCUMENTO IN FORMATO XML

Le fatture attive e passive dovranno essere esclusivamente in formato XML. Una fattura cartacea è come se non fosse mai stata emessa.

2. INVIO DELLA FATTURA TRAMITE SDI DEL NUOVO FORMATO XML

I documenti validi vengono firmati automaticamente e inoltrati allo SDI (il Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate), che produrrà ed invierà, sempre in formato XML, la ricevuta di consegna o l’eventuale notifica di scarto in attesa della correzione e del nuovo invio del documento. Le fatture elettroniche XML devono contenere inoltre il codice identificativo del destinatario. Tutte queste informazioni sono disponibili e visualizzate dal MONITOR PANTHERA.

3. CONSEGNA AL DESTINATARIO

Il Sistema di Interscambio SDI recapita la fattura al codice destinatario e rimane in attesa che questi lo acquisisca e lo convalidi. Tale ricevuta viene poi recepita dal MONITOR PANTHERA secondo le modalità previste dalla normativa vigente.

4. CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA

È previsto un obbligo di conservazione sostitutiva delle fatture, sia emesse che ricevute, per un periodo di 10 anni.

La soluzione è FP - Fatturazione Elettronica B2B di Panthera, che consente di:

  • avere a disposizione nuovi campi anagrafici per raccogliere i dati necessari alla fatturazione elettronica B2B;
  • generare le fatture elettroniche in formato XML;
  • inviare le fatture in formato XML, firmate digitalmente, allo SDI;
  • gestire le notifiche dello SDI;
  • ricercare le fatture per data, stato, destinatario, partita iva e codice fiscale;
  • accedere alle fatture in formato XML e alle notifiche tramite un pratico monitor, che consente di visualizzare l’elenco delle fatture e il loro stato (non ancora notificate, accettate, scartate);
  • ricevere le fatture passive in formato XML dallo SDI verificando contestualmente l’esistenza del fornitore in anagrafica e l’eventuale riferimento d’ordine (opzionale);
  • accettare o rifiutare le fatture ricevute con la possibilità di inserire un’annotazione;
  • inviare la notifica di accettazione o rifiuto allo SDI/Fornitore;
  • stampare la singola fattura elettronica (o un range di più fatture selezionate) nel layout previsto dallo SDI

Vantaggi

  • Migliore attuazione dell’intero processo grazie all’eliminazione delle attività a forte contenuto manuale
  • Abbattimento dei tempi di esecuzione dei processi e semplificazione delle attività
  • Tracciamento dell’esito nell’ambito dell’invio della fattura
  • Riduzione dello spazio destinato agli archivi della documentazione fiscale e riduzione dei costi di gestione delle informazioni da scambiare con la controparte (questi risparmi sono stimati superiori ai tre euro a fattura per la sola conservazione sostitutiva e fino a cinquanta euro per l’intero ciclo ordine-pagamento)
  • Controlli fiscali semplificati grazie alla conservazione elettronica e all’indicizzazione delle fatture
  • Rimborsi entro 3 mesi successivi alla presentazione della dichiarazione
  • Accertamenti e controlli fiscali ridotti a 4 anni
  • Esonero dall’obbligo di apposizione del visto di conformità

La Fatturazione Elettronica diventa un obbligo nei rapporti tra aziende (B2B), come stabilito dalla Legge di Bilancio 2018. La normativa prevede che le fatture siano emesse esclusivamente in modalità elettronica utilizzando il Sistema di Interscambio (SDI) e conservate nella stessa modalità. La norma stabilisce anche l’obbligo della fatturazione elettronica verso i consumatori finali.

È fondamentale quindi dotarsi di una soluzione di Fatturazione Elettronica per poter continuare a emettere e ricevere fatture. La proposta di Adiuto denominata “Adiuto B2B” consente la totale gestione del ciclo attivo e del ciclo passivo.

Il ciclo attivo

Per trasmettere le fatture è obbligatorio utilizzare il Sistema di Interscambio (SDI), il sistema informatico dell’Agenzia delle Entrate attraverso il quale transitano le fatture elettroniche in formato XML, secondo le regole di funzionamento e di accreditamento previste.

Adiuto B2B principali funzionalità:

Caricamento automatico in Adiuto della Fattura in formato XML(*).

Eventuale firma fatture attive in modo automatico e schedulato.

Invio fatture XML a SDI.

Ricezione della «notifica consegna» e caricamento in Adiuto.

Ricezione della «notifica esito» e caricamento in Adiuto.

Cruscotto avanzamento “stato” degli invii e ricezioni.

Conservazione sostitutiva a norma.

Cruscotto stati archiviazione sostitutiva.

Esempio di visualizzazione delle fatture emesse (in xml) con le relative ricevute collegate. I colori visualizzati nell’ultima colonna a destra identificano chiaramente lo stato di conservazione sostitutiva. 

Esempio di un foglio di stile applicato alle fatture .xml (personalizzabile dal cliente).

Il ciclo Passivo

La gestione del flusso delle fatture passive è da sempre il passaggio più difficile in ogni processo di digitalizzazione, Adiuto B2B consentirà di gestire con la stessa semplicità del ciclo attivo anche la ricezione delle fatture. Per renderlo estremamente semplice i clienti dovranno solo chiedere al proprio fornitore di inserire, nel file XML delle fatture emesse, il codice univoco di 7 cifre (Codice Destinatario) fornito da Adiuto.

Tramite questo codice univoco il Sistema di Interscambio provvederà a recapitare le fatture .xml direttamente ai clienti. Le fatture passive saranno quindi ricevute e archiviate nella piattaforma in modo completamente automatico e certificato.

Adiuto diventa la vostra nuova “cassetta postale” digitale!

In dettaglio la soluzione potrà essere configurata per:

Ricevere la fattura in xml da SDI e caricarla in Adiuto in modo automatico.

Avere uno step di Workflow per conferma PRESA VISIONE fattura.

Visualizzare il file xml con un foglio di stile che ne permetta un’agevole consultazione.

Avere un bar-code automatico sulla fattura xml che ne permetta una registrazione elettronica.

Salvare il file xml in in una cartella condivisa dalla quale il sistema ERP può importarlo automaticamente.

Creare il file xml di eventuale rifiuto e relativo invio a SDI.

Visualizzare un cruscotto gestione degli invii e ricezioni.

Effettuare la conservazione sostitutiva a norma.

Visualizzare un cruscotto stati archiviazione sostitutiva.

Esempio di ricezione fattura in xml con visualizzazione tramite foglio di stile. Possibilità di segnalare la presa visione e di registrare elettronicamente nel sistema ERP la fattura con legame tramite bar-code presente a video. 

Protocollo Informatico su piattaforma IBM Lotus Domino/Notes

basata su middleware IBM Lotus Messaging & Collaboration
Chiedi le soluzioni Lotus Software

Caratteristiche Generali

L'applicazione gestisce la protocollazione in ingresso/uscita. Tutte le fasi di inserimento, classificazione, catalogazione, ricerca e veicolazione dei documenti sono implementate all'interno della infrastruttura Domino/Notes.
Ogni protocollo viene classificato con tutte le informazioni previste dalla normativa vigente; ad ogni protocollo può essere associata l'immagine originale del documento. La registrazione avviene in un'unica soluzione garantendo la correttezza e la congruità dei dati. La registrazione può essere limitata alla dichiarazione delle sole informazioni obbligatorie.
I documenti registrati si rendono disponibili per modifiche successive solo previa procedura di storicizzazione, che garantisce la memorizzazione delle informazioni originali.
I documenti modificati sono visibili in ogni momento del loro iter e quindi sempre consultabili nella loro forma originale.

Caratteristiche Peculiari

Inserimento dei documenti da più postazioni di lavoro contemporanee con controllo della congruenza del codice di protocollo.
Gestione dell'immagine originale allegata in formato elettronico (PDF)
Gestione della documentazione in formato cartaceo allegata tramite periferica di acquisizione (scanner).
Emissione automatica di messaggi e-mail tramite il meccanismo di posta elettronica di Notes, alle persone interessate al protocollo in entrata o in uscita
Meccanismi di indicizzazione per la ricerca Full-Text delle informazioni.
Navigazione interattiva con viste di catalogazione.
Ricerche avanzate su tutti i documenti basate sulle informazioni tipiche del protocollo.

  • Consente la gestione di liste anagrafiche di mittenti/destinatari e di "gruppi di destinatari" a livello di sistema, di federazione e di sottosistema;
  • Consente la gestione della rubrica;
  • L'editing delle voci della rubrica è condizionata al possesso degli opportuni privilegi di accesso;
  • Consente anche "assegnazioni per conoscenza";
  • Supporta l'utente, nella protocollazione in entrata, nell'individuazione di eventuali documenti già protocollati contenenti i seguenti medesimi dati: mittente, data del documento, protocollo mittente;
  • Non richiedere operazioni di inizializzazione per ciascun nuovo anno solare;
  • Prevedere attraverso la corrispondenza tra le coppie di dati "numero protocollo / data protocollo" e "risposta al protocollo n. / del " una funzione di reperimento della catena documentaria costituita dai documenti "precedenti" e/o "successivi" ad un qualsiasi documento;
  • Possibilità di stampare la ricevuta di presentazione del protocollo

Per avere più informazioni ed un'anteprima del programma scaricare il pdf da qui

Veeam

Servizi professionali su piattaforma IBM Lotus Domino/Notes

basata su middleware IBM Lotus Messaging & Collaboration
Chiedi le soluzioni Lotus SoftwareSEI PLUS è il pacchetto di servizi che Delta Informatica è in grado di offrire ai propri clienti che si affidano al software middleware IBM.

SEI PLUS comprende:

  1. Consulenza specialistica
    Consulenza su soluzioni di groupware e messaggistica che integrino in un'unica piattaforma, ed in maniera sicura, tutte le forme di condivisione delle informazioni quali posta elettronica, diario degli appuntamenti e know-how aziendale
  2. Installazione e configurazione
    Installazione e configurazione Server e Domino / Notes

  3. Integrazione di Domino / Notes con altri prodotti
    Antivirus
    Anti- spamming
    Gestione fax
    Protocollo
    WorkFlow

  4. Formazione
    Training tradizionale e "Training On The Job" sia per specialisti che per end user

  5. Amministrazione Domino
    Definizione Domino Site
    Migrazione di release
    Tuning server esistenti
    Monitoraggio prestazionale
  6. Sviluppo Applicazioni
    Sviluppo di applicativi Domino personalizzati ed integrati con il Sistema Informativo Aziendale. Su piattaforma Microsoft o Linux.